CENTRO SPRAR ROMA CAPITALE “ROMA CITTÀ APERTA” Sette scatole di libri sono andate a colmare il nuovo Centro di rifugiati e richiedenti asilo politico di Roma. Il centro ospita 20 persone tra i 20 e i 30 anni, con 2 persone di oltre 50 anni, di nazionalità prevalentemente afgana, senegalese, somala, (oltre a una persona di nazionalità cubana, una mauritana e una siriana) di diversa estrazione culturale; tra gli ospiti infatti si contano 2 analfabeti, 7 persone con licenza media, 6 con diploma di scuola superiore e 5 laureati. Tra i libri spediti: grammatiche di diversi livelli, libri per imparare inglese e francese, fumetti, narrativa, corsi di computer, vocabolari e dizionari, scienze agrarie  e del turismo, libri in lingua… Parte di questi libri andranno anche a creare una biblioteca all’interno del Centro.  

Dicembre 2014