Il 20 dicembre 2016 sono partite dalla sede di Book-Cycle ben cinque scatole piene zeppe di libri. Si tratta di testi che andranno a finire nelle mani di chi una biblioteca non ce l’ha più: le persone colpite dal terremoto in centro Italia.

Un terremoto si porta via tutto, senza fare particolare distinzione tra affetti, oggetti frivoli, case o persone. Chi ha perso la casa non solo è rimasto senza un tetto sopra la testa. Ma ha perso anche tutto quello che conteneva e che dava pienezza alla sua vita. Tra tutte queste cose ci sono anche i libri.

Per questo motivo Book-Cycle ha deciso di mettersi in contatto con Fermo, comune colpito dalle forti scosse del 2016. E di contribuire, a suo modo, alla ripresa della vita come uno se la immagina. Non solo con un tetto sulla testa, ma anche con tutte le cose belle delle quali ci piace circondarci e con le quali ci piace passare il tempo, da soli o in compagnia.

Tutti i libri inviati sono di narrativa. Speriamo che in qualche maniera siano di aiuto. Ecco il piccolo, piccolissimo contributo di Book-Cycle ai paesi colpiti da questa tragedia.

Dicembre 2016: libri per i terremotati