Letture per chi è in ospedale

A settembre 2017 Book-Cycle ha spedito tre scatole di libri, per un totale di circa trenta chili, all’ospedale di Rossano. Quest’impresa è stata resa possibile grazie a una delle nostre volontarie, Anita, che passando un giorno per il Punto Libri dell’ospedale ha pensato bene che lì c’era bisogno di noi.

I libri, tutti di narrativa e di vari generi, fanno ora parte di una biblioteca allestita dai volontari di AVO Rossano (Associazione Volontari Ospedalieri). Il Punto Libri è una postazione dalla quale è possibile prendere un libro mentre si aspetta di fare un esame, quando si è in degenza in reparto o quando si va a trovare un parente malato. Il progetto si chiama “Portami Via” perché i libri, dopo essere stati letti, possono essere restituiti o trattenuti.

Pochi giorni dopo l’invio dei libri abbiamo ricevuto una lettera da parte del nostro contatto a Rossano, Danilo. La vogliamo condividere con tutti voi per farvi capire cosa ci spinge a continuare con il nostro lavoro di volontariato nonostante le difficoltà che continuiamo ad incontrare sul nostro cammino. La forza vitale di Book-Cycle è sempre quella: sapere che i libri che spediamo più o meno lontano daranno conforto, aiuto e compagnia a qualcuno. Spesso in un momento difficile della vita, in una situazione caotica, in un momento buio. Perché, per dirla con le parole di Danilo, “il tempo per leggere dilata il tempo per vivere”.

Settembre: AVO Rossano (ospedale)
Tag: